sabato 15 aprile 2017

Tour on the road tra SVIZZERA,LIECHTENSTEIN,GERMANIA e FRANCIA + pelosa a bordo! (Parte 5 : Strasburgo,Obernai,Route de vins,chateau du haut Koenigsbourg)

Da Baden Baden attraversiamo il confine entrando finalmente nella fantastica regione Alsaziana in Francia puntando dritti dritti a Strasburgo.
Per prima cosa cerchiamo il nostro albergo e parcheggiamo la macchina in quanto il centro e' a soli 10 minuti di camminata. Il centro di Strasburgo detto anche Grande Île e' appunto una grande isola circondata dal fiume Ill ed e' piacevole riuscire a girarla perdendosi tra le vie respirando quest'atmosfera tipicamente Alsaziana tra le case a graticcio che la rendono caratteristica.
Come prima tappa scegliamo la zona detta Petite France che avrei chiamato Petite Venezia visto che e' attraversata da canali e la rendono molto simile(NB la parola Strasburgo tra l'altro significa incrocio di strade,ecco perche' questo reticolo di vie), ma non prima di aver solcato le torri che danno l'accesso all'isola.

Questo quartiere lo reputo in assoluto uno dei piu' belli di Strasburgo perche' oltre ad essere molto singolare e caratteristico sembra di rivivere nel XVI secolo con i suoi negozi e case d'epoca in legno.
Dopo due passi arriviamo in una delle piazze piu' grosse dove sorge la Cattedrale de Notre Dame,bellissima,in arenaria e stile gotico,sulla facciata si puo' notare un orologio astronomico capolavoro Rinascimentale. Non sto neanche a dire quanto amo i mille negozi di souvenir del posto...e ce ne sono a bizzeffe!
CHIAMATE IL WWF!

 Proseguendo nella direzione indicata sulla mappa(presa nell'ufficio turistico) ammiriamo un altro bel palazzo del settecento che ospita vari musei (con Akire non abbiamo potuto accedervi), ecco il Palais Rohan.
Ci scostiamo ancora un po' verso il lato opposto dell'isola e nel tragitto troviamo l'Opera national du Rhin che ospita appunto il teatro di Strasburgo.

Camminando camminando usciamo dalla Grand Ile e troviamo proprio di fronte la Place de la Republique dove si erge un bellissimo monumento ai caduti realizzato nel 1936 che rappresenta una madre e due figli, di cui uno morto per la Francia, l’altro per la Germania. Questo edificio si trova infatti nel cosiddetto quartiere Tedesco ,in quanto in tempi di guerra Strasburgo venne contesa da Francia e Germania,ecco il perche' di questa influenza tedesca.
 Finalmente e' giunto il momento relax della giornata e ci fiondiamo nel verdissimo e gudurioso Parc de l'Orangerie che ci accoglie con una meravigliosa famiglia di cicogne ,simbolo alsaziano che ci accompagnera' per tutto il viaggio...

MOMENTO PIEROANGELA (leggere pensando alla musichetta di Quark)
La cicogna, simbolo di fertilità, è divenuto il simbolo dell'Alsazia e i villaggi e i paesi che s'incontrano sulla strada del vino alsaziana sono la meta di questi uccelli.
Non tutti infatti sanno che le cicogne scelgono l'Alsazia e in particolare Strasburgo  per i suoi tetti.
Questi uccelli vengono in questa regione a nidificare e scelgono di fare i loro nidi sui campanili delle chiese e sui tetti delle case.


CIUPINA CHE SI RILASSA DIBBBRUTTO!
 Salutiamo le cicognette "Strasburghine" e andiamo a visitare,seppur da fuori ,un altro grande simbolo di Strasburgo: il Parlamento Europeo.
NB Per il parco de l'Orangerie ed il Parlamento sarebbe preferibile raggiungerle in macchina.
 Si e' fatta sera e stremati della giornata torniamo nel nostro albergo dal nome Collodiano "Le Grillon",mangiamo qualcosina nei dintorni e andiamo a nanna, un altra giornata piena di tappe ci attende...Bonne nuit Strasbourg!


L'aria frizzante del mattino ci da' un dolce risveglio, Ciupina e' curiosa e guarda dalla finestra cosa succede in giro, ci prepariamo e ripartiamo ...

 ...e' la volta dell'itinerario piu' bello del viaggio, e' la volta di scoprire la vera Alsazia...

Come prima tappa ecco Obernai.
Obernai spesso viene attribuita come tappa per chi volesse percorrere la Route de vins, un itinerario meraviglioso tra i vigneti alsaziani che attraversa questi piccoli borghi caratteristici dove credo abbiano preso spunto molte ambientazioni per film Disney (a me ricordano molto la location della Bella e la Bestia).
Il centro di Obernai e' veramente piccolo ma non delude di certo le aspettative, e' solo una delle tante perle di questa fiabesca regione Francese...
Parcheggiamo la macchina quasi nel centro,nella piazza del mercato che purtroppo oggi non c'e', poi ci guardiamo intorno e troviamo un sacco di edifici antichi e colorati,sempre in stile alsaziano, il bello e' proprio girare a caso e trovare vicoli nascosti e fiori ovunque... il viaggio dei miei sogni sta prendendo forma...
 Dopo neanche un oretta a malincuore lasciamo Obernai ma quello che ci aspettera' sara' di gran lunga entusiasmante...
Incalziamo la D35 e percorriamo quella che chiamano la ROUTE DE VINS (qui sotto la mappa con le tappe migliori)detta anche strada dei vini d'Alsazia lunga quasi 170 km.



Lungo il percorso si possono incontrare piccoli borghi rustici coloratissimi con le loro cantine tipiche dove poter assaggiare il loro vino(se no che strada dei vini e'??!!) ma non solo,anche castelli come lo Château du Haut Koenigsbourg che abbiamo potuto visitare solo in parte(purtroppo all'interno con il cane non si puo' entrare).



Nessun commento:

Posta un commento