venerdì 31 marzo 2017

Tour on the road tra SVIZZERA,LIECHTENSTEIN,GERMANIA e FRANCIA + pelosa a bordo! (Parte 3: Rottweil, Freudenstadt, Tübingen, Rottenburg)

Dopo la gita a Triberg nel bel mezzo della foresta nera e' giunto il momento di proseguire il viaggio in direzione Stoccarda,non dopo aver fatto altre 700 tappe ovviamente,perche' tra una scusa e l'altra,se i nomi mi ispirano bisogna fermarsi!!! In realta' gia' da casa appena vidi il nome Rottweil sulla mappa pensai :"Ma vuoi vedere un po' che e' il paese dei cagnoloni Rottweiler??!" e infatti cosi' fu....
Parcheggiamo da qualche parte non so dove sempre con l'intuizione che il zentrum sia vicino, ci incamminiamo con Bubi a seguito con la speranza di non deludere le aspettative di tutti,soprattutto di Bubi che non vedeva l'ora di vedere qualche maschio Germanico!!
Stranamente azzecchiamo subito la via e ci ritroviamo immediatamente nel centro,attraversiamo l'arcata di una torre e davanti a noi si snoda una lunga strada pedonale piena di insegne tradizionali e di edifici colorati. Su questa via si trova il centro turistico per le info anche se effettivamente non c'e' molto da vedere...
Comunque se siete di passaggio una capatina qui la farei,l'ho trovata molto carina e caratteristica,e poi, non dimentichiamolo...e' la citta' dei mastodontici Rottweiler!


NEL CENTRO INFORMAZIONI
MI SA CHE MI STANNO PRENDENDO IN GIRO...QUESTO QUI NON SI SPICCICA PAROLA!!!
Visto che il fidanzatino tedesco non l'abbiamo trovato( Aki pensava fossero biondi i tedeschi...non neri!!!) andiamo avanti per la nostra strada e ci fermiamo a FREUDENSTADT (spero di averlo scritto giusto,ogni volta c'ho l'ansia da prestazione!),altra carinissima citta',con poche cose da vedere ma sempre graziose.
 
DELLA SERIE:OGNI OCCASIONE E' BUONA PER SBEVACCHIARE! 
Niente...anche questo maschione che sembra piu' un cavallo da monta non fa per me....troppo meridionale,cicci io sono nordica....cambiamo citta' non mi garbano questi sudisti...

Tubinga,citta' universitaria per eccellenza,una delle piu' importanti della Germania(soprattutto nell'ambito degli studi in medicina e scienze),e si vede...lo si vede dal movimento frizzante dei giovani che pullulano la cittadina,lo si sente,e' tangibile,e a me piace da subito.
Diversamente dalle grosse citta' la trovo molto interessante ed in modo concentrato,e sara' meglio cosi' visto che la stanchezza inizia a farsi sentire ma non ci demoralizza dal volerla visitare fino in fondo,come sempre,finche' morte(delle gambe) non ci separi!
Be',sia chiaro,piccola piccola non e' con i suoi 88000 e passa abitanti ma a livello di cose da visitare e' tutto abbastanza concentrato come dicevo prima,tanto per cominciare non manca la piazza del mercato che troviamo anche in tante altre cittadine tedesche,la MARKTPLATZ,poi il municipio con il suo splendido orologio astronomico ma il suo punto forte e' senza dubbio la passeggiata PLATANENALLEE,un'isola artificiale che divide il fiume Neckar in due rami. Dal ponticello sul fiume si possono ammirare le casette tipiche in legno e le barche a remi usate un po' in stile Venezia de noiartri!
BUBI CHE CERCA DISPERATAMENTE IL CANE DELLA SUA VITA DAL PONTE
Si fa sera e siamo veramente stanchi,torniamo indietro per raggiungere la tranquillissima cittadina di Rottenburg che godremo in tutto e per tutto,dal favoloso ristorante consigliatoci dall'albergatore, l' (aspettate che e' difficilissimo) Hirsch che cucina ottime pietanze del posto ,al rilassante riposo del Bad cafe' Hotel in riva ad un fiume nel bel mezzo del nulla. E pace fu.....
ADORO GLI SPATZLE!!!!

2 commenti:

  1. Quanto mi piacciono tutte quelle casette colorate!!
    Ps Hai un cane bellissimo ♥

    RispondiElimina
  2. Bellissime veramente! La Germania mi ha affascinato dalla prima volta che l'ho vista,in tutti i sensi,dal cibo alla gente ai posti.

    ps: grazie, e' la mia vita!!!!

    RispondiElimina