domenica 6 febbraio 2011

VIAGGI IN IRLANDA

 NB INFO AGGIORNATE 2013

Ciao a tutti, questo diario spero vi sia d'aiuto per un vostro futuro viaggio on the road nella verde e magica Irlanda. Il tour e' iniziato il 12 Settembre ed e' terminato il 20 Settembre, qui sotto vi elenchero' il percorso fatto e progettato da me. Premetto che abbiamo visitato tantissimi posti in 9 giorni, per cui questo tour e' adatto a chi ama spostarsi velocemente per poter vedere piu' cose possibili, ovviamente non e' un giro rilassante!

Primo giorno: Arrivo a Dublino verso le 15, ritiro macchina vicino all'aeroporto e arrivo in hotel piu' visita veloce della citta'.
 Secondo giorno: partenza da Dublino percorrendo la R755 tra le Wicklow Mountains fino ad arrivare a Glendalough nella pausa pranzo, visita del sito e partenza per Kilkenny piu' visita citta'.
Terzo giorno Partenza per Cashel con visita al castello, poi Cahir(visita di 2 ore circa) e arrivo a Cork nel tardo pomeriggio
Quarto giorno Visita al Cork city Gaol e partenza per il Killarney National Park con visita per tutto il giorno piu' il centro di Killarney la sera
Quinto giorno Ring Of Kerry piu' arrivo a Dingle tardo pomeriggio
Sesto giorno Dingle peninsula piu' arrivo a Doolin in serata
Settimo giorno Cliffs of Moher in mattinata, partenza per Galway percorrendo il Burren, arrivo a Galway in tardo pomeriggio
Ottavo giorno Connemara Park piu' partenza per Dublino con sosta a meta' strada per Clonmacnoise, arrivo Dublino tardo pomeriggio
Nono giorno Dublino e partenza per Italia ore 18:50

Ora. . . se l'itinerario vi puo' piacere e siete decisi a partire, vorrei prima dare dei consigli generali secondo la mia esperienza. . .
VOLO,MACCHINA e STRADE Per questo tipo di tour la macchina e' d'obbligo se si vuole scorgere posti incantevoli e avere una propria indipendenza che non si ha certamente con i tour organizzati. La compagnia che abbiamo "scelto" e' la Budget Car, noleggiata tramite una combinazione di volo+auto (volo Ryanair) su lastminute. com a soli 185€ in tutto a testa e comprende: assicurazione casco+franchigia; Assicurazione furto+Franchigia; Protezione infortuni conducente; Assicurazione verso terzi; Assistenza stradale include una tassa del 13. 5%; Tasse aeroportuali include una tassa del 13. 5%; Aliquota d'imposta. Poi per una maggiore garanzia abbiamo preferito pagare in loco 134€ in piu' per un assicurazione che ci copriva per danni maggiori vista la novita' della guida a destra! Su questa compagnia non posso lamentarmi troppo, nel senso che per il prezzo pagato ovviamente non potete aspettarvi grandi macchinoni, l'unica pecca e' secondo me la scarsa manutenzione, infatti durante il viaggio abbiamo iniziato a sentire un rumore inerente alle pastiglie dei freni, cosi per precauzione ci siamo fatti cambiare l'auto nella sede piu' vicina segnalata sulla carta, dove ce l'hanno sostituita senza troppe domande e problemi. Per noleggiare l'auto e l'assicurazione richiedono una carta di credito. Consiglio vivamente un navigatore aggiornato.
La guida potra' risultarvi parecchio difficile i primi due giorni, dopodiche' diventera' automatico cambiare marce con la mano sinistra, attenzione piu' che altro a rimanere sempre appunto sulla corsia di sinistra! I segnali sono pressoche' uguali ai nostri, saranno solo i cartelli degli hotel a confondervi con i cartelli dei siti d'interesse visto che sono entrambi marroni, e in molte zone in generale saranno indicati in inglese e gaelico. Altra sbadataggine sara' quella di recarvi sempre dalla portiera sbagliata! Per la benzina chiedete di che tipo e' per precauzione al noleggiatore, mentre alla stazione prima si fa benzina poi si entra a pagare indicando il numero della pompa, il costo variava da 1, 50 ad un massimo di 1, 61€ x i due tipi di benzina, quindi per un pieno pagavamo di solito 60€ circa. Guardate sempre il livello carburante perche' in alcune zone trovare una stazione di servizio pare impossibile! Prestate molta attenzione alle stradine "di campagna" in quanto a senso doppio ma abbastanza larghe per una sola macchina e immersa nel verde, per cui con poca visibilita' (non nascondo che abbiamo rischiato due o tre frontali. . . ehm ehm). Gli unici caselli che abbiamo pagato sono sulla autostrada solitamente segnalata come M6 e M8 (cioe' quelle percorse da me x alcuni tratti di questo viaggio) pagando 1,9€ o 2,9€, mentre eviterei di passare per la M50 nei dintorni di Dublino, per chi non lo sapesse bisogna pagare questa autostrada tramite telefono o atm abilitati, percio' vi consiglio di evitarla. Ed ora un argomento critico. . . I PARCHEGGI! Costano tantissimo dappertutto, l'ideale sarebbe trovare hotel con parcheggio gratuito proprio come abbiamo fatto noi, l'unico problema sussiste su Dublino, dove si e' quasi sempre costretti a parcheggiare ai bordi delle strade nelle corsie dei pullman stando attenti agli orari o pagando 3€ l'ora! Controllate sempre i cartelli, solitamente sono gratuiti dalle 18 p. m alle 7 a. m.

CLIMA Per tutto il viaggio abbiamo tenuto jeans, t-shirt e felpa con berrettino, e spesso anche una giacca a vento un po' per il freddo e un po' per la pioggerellina fastidiosa che perennemente cadeva durante il giorno. Le temperature non erano particolarmente basse, a parte ovviamente le zone costiere dove tira parecchio vento freddo. La pioggia come detto e' stata una costante del viaggio, non c'erano forti scrosci, anzi direi che e' quella pioggerellina che comunque e' molto fastidiosa in quanto e' talmente leggera da non far venire neanche la voglia di aprire l'ombrello, cosa che comunque vi consiglio di portare in uno zaino perche' quando piove forte, piove veramente forte! Altro consiglio, portate scarpe comode e impermeabili. Ciononostante non abbattetevi, anzi, alcuni paesaggi sono particolarmente belli proprio grazie a questa atmosfera.

HOTEL A parte la prima notte prenotata in anticipo, tutti gli altri li abbiamo prenotati di giorno in giorno tramite wi-fi negli alberghi, bisogna pero' dire che non in tutti il wi-fi e' ben connesso, x cui ci sara' il rischio di doversi connettere nei pub o nei ristoranti, e comunque e' quasi sempre gratuito. Vi elenco i nostri soggiorni:
-My Place Dublin Hotel a 5 minuti a piedi da O'Connel Street a Dublino, 59€ a notte x camera doppia, ostello, parcheggio a pagamento
-Bregagh Guest House a 2 minuti dal centro di Kilkenny, 70€ x camera doppia+colazione abbondante, parcheggio gratis.
-Kinlay House Hostel Cork a quasi 10 minuti a piedi dal centro di Cork, ostello a 48€ x camera doppia+colazione scarsa, parcheggio a pagamento
-Hazelbrook Killarney ad un km dal centro di Killarney, guest house stupenda, 45€ x camera doppia+colazione (consigliato), parcheggio gratis
-Killfountain Farm a 10 minuti dal centro di Dingle, agriturismo 55€ camera doppia, parcheggio gratis
-Doolin Hostel ostello a 47€ x camera doppia+colazione scarsa o colazione a pagamento nel bar (ottimo come punto di partenza x Cliffs of Moher), parcheggio gratis
-Copper Beech Guest House 53, 1€ x camera doppia, guest house molto carina+colazione abbondante, a 10 minuti dal centro di Galway, parcheggio gratis (CONSIGLIATO)
-Marian Guest House 70€ x camera doppia+colazione abbondante, 15 minuti dal centro di Dublino, parcheggio gratis solo in alcuni orari.
Consiglio vivamente di prenotare in anticipo solo gli alberghi a Dublino, in quanto costano tanto in qualsiasi periodo, e per lo meno li si puo' scegliere senza dover accaparrarsi quello che costa relativamente meno e pure brutto!

CIBO e PUB I prezzi sono praticamente uguali ai nostri, soprattutto conviene molto mangiare panini o toast per il pranzo se si e' in viaggio, risparmiando parecchio sul budget. Il nostro supermercato di fiducia era Tesco dove con 3€ si poteva prendere due toast + bibita e uno snack. Mentre per la sera optavamo per i pub, dove spesso capitava comunque di incontrare i soliti hamburger oppure nei piu' tradizionali non mancavano i piatti Irlandesi spesso a base di patate, stufati, zuppe e salmone. I pub che piu' ci sono piaciuti per l'atmosfera e il cibo sono:
-Fitzsimons a Dublino nella Temple Bar, dopo un certo orario cantano i tipici canti Irlandesi
-Matt the Millers a Kilkenny x i canti tipici
-The Dingle Pub a Dingle ottimo cibo e canti Irlandesi
-Tig Slea Head a Coumeenoole nella penisola di Dingle, bar con negozietto souvenir e vista stupenda
-O'Connor's a Doolin, pub tradizionale, bellissima atmosfera, ottimo spezzatino cucinato con la Guinness, musica e canti Irlandesi
-The Ivy Cottage&Tea garden a Doolin, stupendo cottage per una superdeliziosa colazione
-Finnegan a Galway, menu tradizionali Irlandesi
-McDonagh's a Galway, posto molto particolare per un ottimo fish&chips

PASS e CARTINE Se avete intenzione di veder piu' siti e musei possibili in giro per l'Irlanda dovreste fare assolutamente la Heritage Card, costa 21€ a testa e vi permette di entrare in molti siti associati. Noi con questa carta abbiamo risparmiato almeno 40€. Potete farla in ogni museo alla quale e' associata e vi daranno una cartina con l'elenco dei luoghi. Ovviamente conviene fare un calcolo in base a cio' che volete visitare per valutare la convenienza, per maggiori info c'e' il sito http://www.heritageireland. ie/it/Info/HeritageCard/ Mentre per Dublino c'e' la Dublin Pass, costa 35€ a testa e anche questa vi permette di entrare nei maggiori siti d'interesse, come per la Heritage valutate se in base a cio' che volete visitare convenga farla, per l'elenco dei luoghi associati consultate il sito http://www. dublinpass. ie/c-4-visitor-attractions.aspx In generale potreste sempre richiederle nei Tourist Office sparsi in tutte le citta', pure nei paesini piu' piccoli.
Le mappe o/e cartine dei parchi e delle citta' le troverete presso tutti i visitor center presenti sul posto, facilmente reperibili, indicano le maggiori attrazioni da visitare, lo stesso vale per tutte le brochure su ogni singolo sito.

ORARI NEGOZI E MUSEI State MOLTO attenti agli orari di chiusura soprattutto da Settembre in poi, perche' puo' essere che alcuni musei siano gia' chiusi alle 16, 30-17 al massimo 18, cio' vuol dire partire presto con le visite nelle citta' o si rischia di non fare in tempo(come purtroppo e' successo a noi). Lo stesso vale per i negozi, mentre i ristoranti e alcuni supermercati sono gli unici a rimanere aperti fino a "tardi".

SALUTE Come in altri diari viene consigliata un assicurazione sanitaria per precauzione, ma comunque i viaggiatori italiani in Irlanda sono tutelati dai regolamenti europei di sicurezza sociale e pertanto godono di assistenza medica gratuita sull’isola. Ricordatevi però di mettere in valigia, per usufruire delle cure mediche, la Carta Regionale dei Servizi o la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM).

GLI IRLANDESI E LE LORO USANZE Dopo vari viaggi fatti in Europa e non, posso finalmente dire di aver trovato un posto in cui la gente e' veramente civile, educata e cordiale, ovunque! Sono rimasta sconvolta dalla simpatia e dall'ospitalita' che solo gli Irlandesi sanno dare. Per cui se vi capitera' di guidare non scioccatevi se qualsiasi persona ai lati della strada o nella macchina a fianco si distolga da cio' che sta facendo per salutarvi, ovviamente contraccambiate con un cenno o un sorriso. . . :) Oppure spesso in qualsiasi negozio, supermercato, museo, banca o qualsiasi altro luogo ti chiederanno come stai , "How are you?" e non si puo' certo non rispondere "Fine, thanks and you?" d'altronde sono famosi proprio per la loro super accoglienza, non a caso abbiamo anche fatto molte amicizie fuori dai pub, con simpatici vecchietti un po alticci del posto! Altro aspetto piacevole e' come vengano ad aiutarti quando ti vedono con aria persa e cartina alla mano, state sicuri che saltera' fuori una capigliatura-spesso rossa-a chiederti "Do you need some help?"

Nessun commento:

Posta un commento