lunedì 26 gennaio 2015

GIAPPONE :Parte 3 Tokyo

25 SETTEMBRE
Oggi visiteremo Ginza,il quartiere dai negozi firmatissimi e del palazzo Imperiale che a mio parere e' stato piuttosto deludente rispetto ai quartieri visitati finora.
Usciamo dalla metro e puntando istintivamente i nasi all'insu' dai grattacieli spuntano marchi famosi tra cui la Sony,Fujiya,Casio,Seiko e tanti altri ancora,e capiamo che questa sara' la zona piu' "fighettina" o addirittura come scritto sulla guida la zona dei Giapponesi snob dalla puzzetta sotto il naso! Svoltiamo tra le viette e troviamo Dolce Gabbana,Louis Vuitton,Dior,Armani e chi piu' ne ha ne metta...ripeto,per me noiosa da morire in quanto non mi interessa il genere e comunque mi basterebbe andare a Milano per vedere le stesse cose.

Ci avviamo quindi al Palazzo Imperiale passando pero' prima per la stazione di Tokyo dall'aspetto chiaramente Europeo.
Dopo un po' di strada attraversando quel poco di verde che c'e' in questa zona piuttosto grigia


arriviamo al Palazzo,ed oltre al fatto che questo giorno era particolarmente afoso e quindi il mio isterismo stava aumentando vistosamente,scopriamo che non si poteva neanche visitare l'interno,e inoltre dall'angolazione in cui eravamo non si vedeva granche'... Insomma...non era la giornata giusta per apprezzare le attrazioni di oggi,molto probabilmente altri avranno commenti molto piu' positivi rispetto al mio.
FOTO FATTA CHIARAMENTE CON CELLULARE!




Visto che il caldo opprimente mi sta irritando parecchio escogito un piano malefico e obbligo il mio ragazzo a passare il resto della giornata ad Odaiba tra shopping e videogiochi,al chiuso,al fresco e a divertirci in modo da finire di visitare del tutto questa spettacolare baia.
Per raggiungerla ci fermiamo a Shimbashi con la metro,poi prendiamo la linea Yamanote e scendiamo esattamente alla prima fermata subito dopo aver passato il ponte(se non sapete dove scendere non e' difficile perche' vedete dal finestrino i grandi centri commerciali e comunque tutte le maggiori attrazioni sono tra le prime 3/5 fermate dopo il ponte).
VISTA DAL "MUSO" DELLA YAMANOTE E' FANTASTICA.
Incominciamo dal Venus Fort passando prima dal Megastore della Toyota,e quando mi volto verso il mio ragazzo che ha gli occhi a cuoricino appena vede degli aggeggi su cui si possono fare simulazioni di guida stile videogioco,capisco che dovro' concedergli un po' di tempo se voglio poi comprarmelo per farmi fare shopping selvaggio!


Uscendo su un lato troviamo la grande ruota panoramica che di sera si illumina e rende anche questa parte di Odaiba bellissima,
poi tornando indietro entriamo nel vero e proprio centro commerciale dove la scenografia richiama una vecchia Parigi con tanto di cielo azzurro,fontane e cartelli in francese,mentre si susseguono tanti negozi di marche di abbigliamento,gioiellerie ecc ecc



ma cio' che sto cercando io lo trovo nella catena del Villagevanguard dove ci si perde tra mille gadget di cartoni animati e di NONSOCHE tra miliardi di scaffali tutti ammontonati uno sopra l'altro,l'immagine rende l'idea

riassumendo ho speso non so quanti yen per avere in mano una sfracassata di cazzate! Adoro questi negozi!
Incappiamo poi in un cafe' pet friendly,il Chirori cafe' che ha come mascotte un Welsh Corgi(correggetemi se sbaglio)
dove appunto i cani sono i benvenuti tanto da dare in dotazione tutto il kit per bere e mangiare ai pelosetti!

mentre per gli "umanoidi" il menu' e' prevalentemente al curry(troppo curry!).
Con le panzotte piene finiamo il nostro tour shopping-maniacale fotografando tutto cio' che per i nostri occhi sara' stranamente strano!!
QUI NON SI VEDE BENE MA C'ERANO GUSTI DI DUBBIA PROVENIENZA,TIPO IL GUSTO COLOR FANGO
CESTINO TELECOMANDATO CHE VIENE PER FARTI BUTTARE LE COSE SENZA FARTI SCOMODARE


CIBI INDECIFRABILI

AGGEGGI INDECIFRABILI CHE AVREI VOLUTO COMPRARE SOLO PER CURIOSITA'

SCREEN CHE TI VESTE DA DAMIGELLA O SPOSO/A APPENA PASSI DAVANTI


Finito il giretto ci avviamo prima verso il Divercity per ammirare il grande Gundam che e' veramente imponente e mi inquieta anche un po' con quello sguardo severo!



Poi verso la sede della Fujitv dove nel frattempo si alza un vento fortissimo che sradica i nostri timidi ombrellini lasciandoci inermi ed infreddoliti,e ovviamente credendo di poterci riparare troviamo tutte le porte d'entrata chiuse,ma riusciamo lo stesso ad ammirare la grande sfera della Fuji salendo le scale mobili esterne che portano davvero in alto.Inoltre sapendo dell'esistenza del negozio di One Piece e relativo ristorante con la speranza di comprare souvenir per mio fratello e di poterci rifocillare per cena ,troviamo negozio chiuso e ristorante aperto solo per i partecipanti ad una festa di compleanno,dove ovviamente non potremmo infiltrarci neanche disegnandoci gli occhi a mandorla. (Erano solo le 18 e c'era gia' tutto chiuso)
Non ci rimane che finire il nostro tour Odaiboso al Decks,o meglio,al Sega Joypolis,o meglio,il paese dei balocchi Giappi in quanto consiste sperperare soldi in cazzate colossali tipo macchinette ciucciasoldi con manina meccanica con la speranza che scenda un Action figure del personaggio tanto amato,e la parte triste e' vedere come tutti sti ragazzi(e adulti) rimangano male nel NON riuscire a conquistare il suddetto oggetto!  All'improvviso senti urlare e un rollercoaster sbuca sopra la tua testa e non capisci da dove sia arrivato e dove vada,poi ti giri e vedi delle foche con facce umane nuotare su un muro,e perdi ore e ore a guardare allibito sta cosa pensando come i Giappi siano fuori di melone nel creare una cosa simile...ovviamente lo vuoi provare. Fai lo screening del viso e passi mezz'ora a ridere come un idiota nel guardare la foca con la tua faccia,e poi ti chiedi se sia idiota il Giapponese ad inventare una cosa simile o sia tu a ridere per mezz'ora guardando sta foca-disumana
PS: c'e' un bottone con scritto Push it...serve a far cadere cibo nella vasca e vedere la tua foca correre per mangiarselo!
Nei piani superiori invece ci sono attrazioni stile adventure e horror con cinema 3d e percorsi da fare a piedi(della serie horror con Giapponesine vestite tipo The ring che sbucano all'improvviso per toccarti,non ci sono entrata manco morta!) oppure attrazioni sparatutto,simulazioni in macchina ecc ecc(se riesco metto in fondo alcuni video).
I biglietti per il Sega Joypolis si fanno all'entrata e si puo' scegliere se pagare solo l'admission(800 yen) e poi pagare ogni singola attrazione(che varia dai 500 yen ai 600 yen) oppure pagare 3900 yen che comprende l'admission piu' tutte le attrazioni che si vuole.

Finisce cosi' un altra giornata in questo pazzo paese